Tokenizzazione: Rimodellare i mercati finanziari e creare nuove asset class

a cura di Melvin jayawardana



Negli ultimi anni, il settore finanziario ha assistito ad un importante trasferimento degli investimenti dalle criptovalute verso gli asset tokenizzati. Questa trasformazione ha aperto la strada ad un viaggio rivoluzionario nel mercato dei capitali, alimentato in parte dalle controversie sulle criptovalute e dal fallimento della piattaforma FTX. I dirigenti di importanti società di gestione patrimoniale stanno conducendo ricerche approfondite sull’ecosistema degli asset digitali, concentrandosi sulle opportunità e sulle economie di scala che porteranno la blockchain e la tokenizzazione degli asset esistenti sia agli investitori tradizionali che a quelli nuovi.

BlackRock, uno dei principali investitori in questo settore, ha visto l’ecosistema degli asset digitali principalmente attraverso la lente del bitcoin. JP Morgan ha iniziato il suo percorso verso la tokenizzazione tokenizzando le quote di fondi del mercato monetario di BlackRock, da utilizzare nel suo sistema di gestione del collaterale basato su blockchain. Si è trattato di un passo significativo e altri titani del settore come Vanguard, State Street Global Advisors, Invesco, Amundi e BNP AM seguiranno da vicino l’esempio.

La gestione di un fondo del mercato monetario in riserve del Tesoro statunitense, per le stablecoin, è un fattore fondamentale del coinvolgimento di BlackRock nel mercato degli asset digitali. Larry Fink, CEO di BlackRock, ha sottolineato l’importanza della tecnologia creativa per andare oltre le asset class tradizionali e affrontare le sfide moderne, tracciando un parallelo tra l’evoluzione dell’ascolto di musica con i CD, l’MP3 e lo streaming, sottolineando l’importanza delle scoperte rispetto alle innovazioni.

La tokenizzazione degli asset è attualmente oggetto di studio da parte del settore dei servizi finanziari. Anche se le strategie d’implementazione nel mondo reale sono ancora in fase di sviluppo, i potenziali usi della tecnologia blockchain nei servizi finanziari stanno diventando evidenti. Negli anni futuri, la tokenizzazione creerà nuove asset class e nuove opportunità di investimento.

Gli exchange-traded fund (ETF) tokenizzati stanno diventando una realtà e gli hedge fund, i fondi aperti e i gestori di ETF si stanno preparando a negoziare azioni tokenizzate sulle blockchain per espandere la loro quota di mercato. La negoziazione sulla blockchain offre una velocità e un’efficienza senza pari, che è particolarmente vantaggiosa per gli exchange-traded fund (ETF). Il regolamento rapido riduce il rischio di controparte, aumenta la liquidità e facilita l’uso di garanzie a livello mondiale. Le istituzioni finanziarie potrebbero essere in grado di passare dall’attuale standard T+2 ad un regolamento quasi in tempo reale grazie al settlement accelerato, consentendo di effettuare operazioni 24 ore su 24. La tokenizzazione consente ai gestori patrimoniali di offrire più opzioni di investimento ai loro clienti, riducendo al contempo drasticamente le spese, grazie alla riconciliazione automatica e alla rotazione agevole degli asset.

La tokenizzazione semplifica le operazioni, garantendo al contempo trasparenza e conformità. Quando le azioni sono frazionate e i flussi di reddito sono differenziati, gli istituti finanziari possono controllare meglio il rischio e utilizzare gli smart contract per fornire una rapida valutazione della conformità normativa.  La disponibilità globale di blockchain pubbliche consente di accedere ad un bacino più ampio di potenziali investitori. Per raggiungere il suo pieno potenziale, è necessario collegare mercati significativi con i progressi normativi della tecnologia. Altre sfide includono la gestione della liquidità, la riconciliazione dell’attività della blockchain 24 ore su 24 con gli orari di mercato tradizionali e la garanzia della compatibilità degli scambi.

Nonostante questi ostacoli, la tokenizzazione degli ETF sta diventando una priorità maggiore, a indicare una tendenza verso un maggior numero di iniziative pilota e una forte convinzione del potenziale impatto della tokenizzazione sui mercati finanziari. Gli ETF Tokenizzati rappresentano un progresso significativo negli strumenti finanziari. Nonostante gli ostacoli operativi e normativi, offrono un futuro snello, trasparente e accessibile da qualsiasi parte del mondo.

Parva Consulting può assistere le istituzioni nel passaggio alla tokenizzazione.

Analisi e sviluppo della strategia: Parva effettua esami approfonditi per determinare se un’azienda è pronta ad implementare la tokenizzazione. Creiamo percorsi personalizzati che si allineano con gli obiettivi aziendali, trovando opportunità e gestendo i rischi.

Esplorare i principi normativi: Parva eccelle nella comprensione e nella reazione a contesti normativi in continua evoluzione. Assistiamo le aziende a superare le difficoltà normative e a garantire che la tokenizzazione vada a buon fine.

Integrazione tecnologica: Parva fornisce consulenza sulle tecnologie blockchain rilevanti e aiuta ad integrarle nelle procedure correnti per garantire una transizione senza intoppi.

Semplificazione delle operazioni: Utilizzando l’efficienza della tokenizzazione, Parva supporta le istituzioni nella semplificazione delle procedure, consentendo regolamenti più rapidi, riconciliazioni automatiche e costi operativi ridotti.

Collaborazioni e alleanze: Parva utilizza la sua ampia rete per facilitare la collaborazione tra istituzioni e fornitori di soluzioni tecnologiche, consentendo un accesso più rapido alle risorse critiche per il successo della tokenizzazione.

Monitoraggio e valutazione: Parva sviluppa indicatori di performance completi che consentono alle istituzioni di valutare il successo delle loro attività di Tokenizzazione e di apportare modifiche se necessario, assicurando i migliori risultati possibili nei loro programmi e procedure di Tokenizzazione.

T+1 settlement cycle: Risks and impacts

T+1 settlement cycle: Impatti e rischi attesi per i mercati europei

Nel 2014, il regolamento sui depositari centrali di titoli (CSDR) ha introdotto per la prima volta un requisito che richiede a tutte le transazioni in valori mobiliari che sono eseguite in sede di negoziazione di essere regolate entro due giorni lavorativi dalla trade date

L’evoluzione del Fintech lending

Il Fintech lending ha permesso di semplificare le transazioni finanziarie aumentando l’accessibilità e riducendo i tempi di risposta ed i costi di gestione

Case Study – Il supporto di Parva Consulting ad una società internazionale di Loan & Leasing per l’implementazione di un progetto di trasformazione digitale

l’implementazione di un progetto di trasformazione digitale che permettesse una migrazione di sistema e l'implementazione di un nuovo modello operativo

© Copyright - Parva Consulting - designed and optimized by Luke Calber